Le 8 priorità principali per ogni team di marketing di un solo uomo

Quando sei il Jack o Jill di tutti i mestieri della tua azienda, è difficile seguire sempre ogni consiglio di marketing inbound che leggi. Sai che potresti seguirlo se avessi un team dedicato a supportarti, un budget da un milione di dollari con cui giocare e 48 ore al giorno - ma non è così che funziona la vita reale. Soprattutto per una piccola impresa.

È facile entrare nella mentalità "se solo" quando sei l'unico marketer della tua azienda, ma se vuoi far crescere la tua attività, è importante smuoverla e orientarti alla soluzione. Invece di avere un atteggiamento tutto-o-niente, cerca di concentrarti sull'ottenere il massimo per il tuo denaro da ogni attività di marketing che puoi raccogliere il tempo e le risorse da eseguire. Ciò significa riconoscere che non tutte le tattiche di marketing sono uguali: alcune potrebbero richiedere l'esecuzione per sempre e avere una piccola ricompensa, mentre altre, con un piccolo aggiustamento, potrebbero avere un enorme pagamento.

Per aiutarti a intraprendere il percorso di marketing agile per il tuo business, abbiamo compilato otto attività di marketing incredibilmente importanti che un team one-man o one-woman può e dovrebbe eseguire e che inizierà anche a spostare le metriche chiave. Non più diligentemente in giro con cose che non muovono l'ago.

1) Stabilire obiettivi di marketing strategici e misurabili.

Prima di iniziare a pubblicare post sul blog, inviare email o pianificare tweet, scoprirai di essere più efficace in futuro se hai impostato correttamente gli obiettivi per il tuo marketing. Pensa al tuo marketing come in un viaggio: non inizieresti a guidare fino a quando non hai trovato la tua destinazione, e hai tracciato il percorso più efficace per arrivarci. Allo stesso modo, dovresti sempre assicurarti che le tue attività e i tuoi obiettivi ti aiutino a far progredire la tua attività.

Ad esempio, non vorresti impostare un obiettivo di conversione di più lead per i clienti se prima non avessi convertito i visitatori in lead: non puoi portare le persone nella canalizzazione finché non le hai ricevute lì in primo luogo. Se hai bisogno di aiuto per determinare quali obiettivi sono giusti per la tua azienda, consulta la nostra guida per impostare gli obiettivi di marketing SMART.

E, naturalmente, assicurati che gli obiettivi impostati siano misurabili, ad esempio, se il tuo obiettivo è aumentare il tasso di conversione da visitatore a lead, pensa se hai gli strumenti per misurare se lo stai facendo. I clienti di SeoAnnuaire possono farlo facilmente con il nostro software a ciclo chiuso, ma se non stai usando il software SeoAnnuaire, guarda come funzionano i tuoi strumenti di marketing per misurare questo e altri obiettivi che hai impostato.

2) Stabilisci esattamente chi è il tuo pubblico.

Con solo così tanto tempo da dedicare al marketing, devi assicurarti che ogni contenuto che produci, sia che sia un ebook, una pagina di destinazione, un post del blog o un'email, sia mirato ed efficace. Non sarebbe frustrante passare un sacco di tempo a creare contenuti che cadono nel vuoto? Il modo migliore per evitare di sprecare tempo a creare contenuti è creare e utilizzare personas dell'acquirente.

Se non hai familiarità con gli acquirenti, sono modelli per quello che sono i tuoi clienti ideali. Puoi avere una persona, cinque persone, qualunque cosa - tante quante ne hai bisogno per attirare i tuoi clienti target. Qui a SeoAnnuaire, ad esempio, abbiamo cinque personaggi principali!

Una persona include informazioni quali il tipo di persona che sono (istruzione, livello di reddito o lavoro, ad esempio) e ciò che è importante per loro (risparmiando tempo o denaro, ad esempio). Se non li hai ancora sviluppati, o pensi di poter aggiungere un po 'più di grasso di gomito a quelli che già possiedi, ecco un modello gratuito per aiutarti a mettere insieme i tuoi acquirenti. Se ora metti insieme i buyer personas e poi crei tutti i contenuti con una persona in mente, i tuoi contenuti lavoreranno di più per te - in effetti, potresti trovare risultati di contenuti orientati alla persona nel tuo pubblico che commercializza i tuoi contenuti per te!

3) Concentrati sulle giuste piattaforme di social media.

Ora che abbiamo stabilito alcune importanti linee di base che renderanno i tuoi sforzi di marketing successivi un pugno più potente, cerchiamo di capire i posti giusti per trascorrere il tuo tempo (quindi non è sprecato in quelli sbagliati). E se c'è un settore pieno di opportunità per il momento sbagliato, è sui social media.

È allettante cercare di essere su tutte le piattaforme di social media perché tutti gli altri lo fanno, e sembra che sia quello che fanno i buoni venditori. Fortunatamente per te, sono decisamente sbagliati. Invece di sprecare il tuo tempo ad impegnarti su social network che non ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi SMART, scegli strategicamente una o due piattaforme da accendere e buttale fuori dal parco.

Per scoprire su quali social network dedicare il tuo tempo, controlla le tue analisi. Nel tuo rapporto sulle fonti, individua quali social network ti stanno già inviando il maggior numero di traffico e quindi capitalizza su di essi. Se si dispone di analisi ad anello chiuso, consiglio anche di approfondire ulteriormente per vedere quali reti vi stanno inviando il maggior numero di lead e clienti. Avere accesso a tutte queste informazioni ti aiuterà a prendere decisioni migliori su quali social network passi il tuo tempo di marketing.

Preparati a essere sorpreso, comunque: potresti scoprire che un social network per te non è Facebook o Twitter, ma piuttosto un social network di nicchia specifico per il tuo settore. Molti marketer B2B, ad esempio, hanno scoperto che LinkedIn e Quora portano effettivamente traffico e lead ben più rilevanti rispetto, per esempio, a Twitter. Invece di perdere tempo su un grande social network perché è qualcosa che devi solo "supporre" di fare, passa i tuoi sforzi verso i social network che pagheranno un sacco di tempo per il tuo business.

4) Pianifica gli aggiornamenti dei social media.

Ora che sai dove passare il tuo tempo sui social media, dedica il tuo tempo a spendere sia efficiente che efficace.

Innanzitutto, parliamo di pianificare i tuoi contenuti in anticipo. Invece di impazzire ogni giorno cercando di trovare qualcosa di straordinario da pubblicare sui social media, siediti una volta alla settimana a pensare a tutti i contenuti dei social media della settimana successiva. Anche se potresti avere un paio di cose che meritano di essere pubblicate, ad esempio rompendo le notizie del settore, ad esempio, il tuo tempo in questo modo ti renderà più efficiente. Potrebbe anche aiutare a scaricare questo modello gratuito di pubblicazione sui social media, che consente di personalizzare la frequenza di pubblicazione e tra i social network.

Bene, ora che l'abbiamo tolto di mezzo, rendiamo più efficace il tuo tempo sui social media pensando ai momenti migliori della giornata per pubblicare i tuoi contenuti. Anche se questo potrebbe essere diverso per il tuo pubblico, il nostro recente webinar, The Science of Marketing Automation, ha portato alla luce alcune linee guida che potrebbero aiutarti. Ad esempio, sapevi che gli account Twitter con il maggior numero di follower seguono circa 22 volte al giorno? Questo è un buon caso per la stesura di quel contenuto in anticipo, eh? Pianifica quei ragazzacci fuori usando l'automazione e goditi un marketing su Twitter più efficiente ed efficace.

Vi incoraggio a cercare le tendenze temporali per le vostre presenze sui social media - ma se volete una piccola guida su dove iniziare, date un'occhiata a The Science of Timing .

5) Creare contenuti sempreverdi per ottenere vantaggi a breve e lungo termine.

Poiché la creazione di contenuti può richiedere molto tempo, concentrarsi sulla creazione di contenuti sempreverdi, contenuti che rimangono rilevanti per un lungo periodo di tempo, per ottenere il massimo impatto. Questo tipo di contenuti si ripaga da solo all'infinito. Poiché non è sensibile al fattore tempo, i motori di ricerca continueranno a indirizzare il traffico verso i messaggi sempreverdi, contribuendo a guidare i lead molto tempo dopo aver colpito la pubblicazione. Abbiamo usato questa tecnica sul nostro blog prima - prendi il post "Come retwittare il modo giusto in 4 passaggi" come esempio. Anche se è stato scritto nel 2011, continuiamo a ricevere traffico e ne deriva oggi poiché risponde a una domanda molto comune che affligge molte persone.

Se hai difficoltà a trovare un argomento sempreverde su cui scrivere sul blog della tua azienda, prova a concentrarti su parole chiave long-tail che rispondono a problemi comuni. Le parole chiave a lunga coda tendono a essere un po 'più orientate ai problemi, ma poiché non si sta cercando di classificare parole chiave estremamente competitive, è molto più probabile che vengano trovate dai visitatori nelle SERP.

6) Appoggiare pesantemente gli inviti all'azione (CTA) per attirare le persone attraverso l'imbuto.

Un mio collega mi ha raccontato una storia che voglio riferire a voi:

Un amico e un piccolo imprenditore erano appena entrati nel marketing inbound. Era davvero eccitato per un post sul blog che ha scritto che è stato un grande successo. Quando me lo mostrò, sorridendo a quanto traffico aveva, ero davvero eccitato anche per lui. Poi gli ho chiesto quanti cavi ci ha preso e lui mi ha guardato un po 'sconcertato. Quando ho fatto scorrere su e giù lo schermo, ho visto che non c'era alcun invito all'azione nel post. Mi sentivo come se piovesse sulla sua parata - ha fatto un ottimo lavoro scrivendo un post sul blog di grande successo, ma non funzionava per lui come avrebbe potuto, perché non c'era modo che tutto quel traffico diventasse un vantaggio .

Te l'ho detto per dirti questo: se non invii call-to-action nei tuoi post del blog, inizia a farlo oggi. In effetti, torna a tutti i post del blog che hai pubblicato, in particolare quelli che continuano a generare traffico e inserisci un invito all'azione di generazione da qualche parte nel post.

Se stai già utilizzando gli inviti alla CTA nel contenuto del tuo blog, fai un passo avanti nella generazione di lead includendo gli inviti all'azione 1) in più punti del tuo sito e 2) che indirizzano tutte le aree della canalizzazione. Per dirla chiaramente, più CTA ci sono, più opportunità di conversione. Inserendo gli inviti all'azione, ad esempio la tua home page, le pagine dei prodotti, le pagine delle domande frequenti, la pagina Chi siamo e le pagine delle risorse, potresti generare decine di centinaia di migliaia di lead che non avevi acquisito prima.

È anche importante selezionare i CTA giusti per ciascun posizionamento. Prendi in considerazione la fase del ciclo di vendita in cui è più probabile che i visitatori si trovino. Ad esempio, i visitatori di una pagina di prodotto hanno maggiori probabilità di essere in uno stato d'animo di acquisto rispetto a quelli che visitano un post di un blog educativo. in basso: l'imbuto CTA lì. Ciò ti assicura che non solo stai generando lead che riempiono la parte superiore della canalizzazione, ma che conducono più avanti nel processo di acquisto e che potrebbero avere un tempo di chiusura più breve.

( Suggerimento: non è necessario essere un lettore mentale per capire in quale fase del ciclo di acquisto i visitatori si trovino. È possibile utilizzare CTA dinamici o intelligenti che visualizzano i CTA in base alla fase del ciclo di vita in cui si trova un visitatore.)

7) Imposta alcuni flussi di lavoro automatici e lascia che facciano la loro magia.

Un po 'di più ha un flusso di lavoro automatico. Come i domino, i flussi di lavoro automatizzati mettono in moto un processo dopo che le persone completano determinate attività o mostrano un determinato comportamento sul tuo sito web, blog, account di social media o e-mail. Ad esempio, puoi impostare un flusso di lavoro automatizzato per le persone che si iscrivono al tuo blog - ogni volta che qualcuno si iscrive, viene automaticamente inviata un'email di benvenuto, e forse anche chiedendo loro di connettersi con te sui social media.

I flussi di lavoro automatizzati sono un ottimo strumento per aiutare le persone a passare attraverso il tuo imbuto di marketing con il minimo lavoro da parte tua. Con un semplice flusso di lavoro, non c'è quasi nessun problema in più che devi fare oltre a configurarlo, lasciandoti libero di concentrarti sul resto delle esigenze della tua azienda. Come pianificare i tuoi aggiornamenti sui social media, avere flussi di lavoro automatizzati metterà il tuo marketing in grado di funzionare per te mentre stai controllando altri elementi nell'elenco delle cose da fare.

8) Utilizzare i test A / B per guidare decisioni di marketing intelligenti.

Non hai tempo o denaro (o diamine, pazienza) per indovinare quali layout di pagina di destinazione, copia e CTA funzionano meglio per il tuo pubblico. Se indovini, hai sprecato risorse preziose di cui la tua azienda ha disperatamente bisogno. Invece di fare affidamento sull'intuizione o su quello che l'ultimo "guru" di marketing dice che è il migliore, prenditi del tempo per eseguire alcuni test A / B. Per eseguire un test A / B (noto anche come test diviso), prendi due versioni di un pezzo di contenuto (ad esempio un'email, una pagina di destinazione o CTA) e testali con due segmenti di pubblico di dimensioni simili per vedere quale versione offre prestazioni migliori .

Come impostare gli obiettivi e stabilire i compratori, c'è un investimento iniziale nel test A / B, ma il pagamento può essere enorme. In realtà, è stato dimostrato che i test A / B generano fino al 30-40% in più di lead per i siti B2B e il 20-25% in più di lead per i siti di e-commerce. Pensa a quale incredibile differenza potrebbe fare per la tua attività. Quando si dispone di tempo e risorse limitati, i test A / B eliminano le congetture per ottimizzare gli sforzi di marketing.

Non c'è modo di poter fare ogni singola pratica migliore di sempre se sei un team di marketing di una sola persona. Quando hai tempo e risorse limitati, è assolutamente essenziale passare il tuo tempo a svolgere attività di marketing che ti ripagano dieci volte. Una volta che queste attività ti hanno aiutato a far crescere la tua attività fino al punto di avere un team di marketing più ampio e dedicato, puoi concentrarti sull'individuazione delle cose più piccole.

Se hai lavorato in un piccolo team con risorse limitate, quali attività di marketing ti hanno aiutato a spingere ulteriormente l'ago? Condividi i tuoi suggerimenti nei commenti!

Articolo Precedente «
Articolo Successivo