Controllo della realtà: il 40% del tuo articolo va a buon fine

E quando dico che il 40% del tuo articolo va in malora, quello che intendo è che la maggior parte dei lettori riceve solo il 60% circa di un determinato articolo che scrivi. Come creatore di contenuti, potresti provare un'esperienza esasperante / frustrante / che diavolo sto facendo tutto questo scritto per sentirmi proprio ora. Tutti i suddetti sentimenti suonano veri per me, almeno.

Recentemente, Slate.com ha chiesto a Josh Schwartz, uno scienziato di dati presso la società di analisi del traffico Chartbeat, di analizzare come i lettori guardano attraverso gli articoli di Slate. Schwartz ha anche analizzato molti altri siti usando Chartbeat. E anche se i risultati non sono esattamente scioccanti, meritano uno sguardo ravvicinato, soprattutto se sei un creatore di contenuti.

Ecco alcune delle pepite più succose dell'analisi e cosa dovresti togliere loro. In particolare, ci concentreremo sui dati provenienti dall'analisi di più siti di Chartbeat, non solo su Slate.com.

Allegato A: Quanto scorrono le persone?

Questo grafico rappresenta solo le persone che hanno trascorso del tempo sulla pagina, escludendo le persone che rimbalzano immediatamente dopo l'atterraggio sulla pagina. E il motivo per cui l'asse X si estende oltre il 100% è perché include elementi che arrivano dopo la fine dell'articolo, come la sezione dei commenti. Ecco i pezzi interessanti ...

Il 10% delle persone non scorre affatto il tuo articolo.

Eek. La mia ipotesi è che danno un'occhiata al titolo e decidono che non ne vale la pena. O forse leggono una frase o due dell'intro e non sono molto impressionati. ORRRR ... forse vengono spenti da una tonnellata di campane e fischietti vicino alla parte superiore della pagina - come CTA o disordine di progettazione - vengono sopraffatti o frustrati, e dicono sayonara. La lezione qui è chiara. Devi prenderli in mano. Scrivi un titolo del blog eccezionale, inseriscile con un'introduzione accattivante e dai loro già il contenuto. O altro.

La maggior parte dei visitatori riceve solo il 60% di un articolo.

Questo in effetti mi ha fatto alzare un sopracciglio all'inizio. Sono sorpreso che molte persone arrivino così lontano. Ma in realtà stanno leggendo quel primo 60%, o stanno scansionando per vedere se qualcosa di interessante cattura la loro attenzione, e poi al 60% decide che non succederà e se ne andrà? È difficile da dire, ma questo potrebbe sicuramente essere il caso. Per fare in modo che quegli scanner si pieghino e leggano effettivamente ciò che hai scritto, prova a suddividere il tuo contenuto con immagini, intestazioni interessanti, elenchi puntati e testo in grassetto per richiamare tutti gli elementi interessanti come statistiche, citazioni o solo commenti particolarmente coinvolgenti. Questo ti aiuterà a attirare l'attenzione di quei lettori di scansione e, si spera, li agganci per continuare a leggere.

La maggior parte dei visitatori scorre un intero post composto da foto e video.

Wowza! Slate riporta che il segno del 100% nel grafico è un'anomalia causata da pagine contenenti foto e video. E su queste pagine, le persone scorrono attraverso l'intera pagina. Questo ha molto senso, non è vero? Le immagini sono generalmente più coinvolgenti. Sono anche molto più facili e veloci da superare (forse con l'eccezione di alcuni video più lunghi). Devo citare il takeaway? Incorpora più elementi visivi nei tuoi contenuti e potresti notare un aumento del coinvolgimento.

Esposizione B: le persone Tweet prima di leggere?

Risposta: sì Err ... sembra che sia così.

Sebbene Chartbeat non possa tracciare esattamente quando i singoli visitatori twittano i link per dire definitivamente che le persone stanno twittando prima di leggere l'intero articolo, può considerare il numero complessivo di tweet di un articolo e confrontarlo con il numero di lettori che ha sfogliato l'intero articolo.

In sostanza, ciò che mostra è che esiste una relazione molto debole tra quanto in basso scorre una pagina di un lettore e twittando:

  1. Gli articoli che vengono twittati un sacco di tweet non vengono necessariamente letti a fondo.
  2. Gli articoli che vengono letti attentamente non generano necessariamente molti tweet.

Come ti senti bene adesso, colleghi creatori di contenuti? Io, per esempio, sono piuttosto distanti sulla destra dello spettro "I'm pretty flippin". Non sono nemmeno sicuro di quale sia il cibo da asporto qui. Certamente non posso dirti di andare fuori e scrivere contenuti schifosi dato che i lemming di Twitter condivideranno semplicemente qualsiasi cosa con un titolo dal suono interessante. Sto solo per dirti di continuare a creare contenuti di alta qualità, scrivere titoli eccezionali (di nuovo) e passare all'esposizione C. Questo è tutto quello che posso fare.

Esposizione C: dove i lettori spendono la maggior parte del loro tempo?

L'ultimo pezzo dell'analisi di Schwartz è stato uno sguardo su dove le persone trascorrono il loro tempo sulla pagina, ritratte utilizzando una heatmap. Controlla ...

Circa due terzi delle volte che le persone trascorrono su una pagina è "below the fold".

"In genere, vediamo che il contenuto di qualità superiore fa sì che le persone scorrano ulteriormente", afferma Schwartz, ovvero più tempo è sotto l'angolo, meglio è! E potrebbe essere solo un'indicazione della qualità dei contenuti.

Non così in fretta. Fate attenzione che il design della pagina può rendere questi dati fuorvianti, specialmente se la pagina è progettata in modo che i visitatori debbano scorrere verso il basso oltre a grandi banner, CTA e / o titoli di articoli di grandi dimensioni per vedere qualsiasi articolo reale. Per i siti web dove questo è il caso, il coinvolgimento below-the-fold probabilmente sarà piuttosto alto. Per le pagine i cui articoli iniziano più in alto nella pagina, questo impegno below-the-fold non sarà così stellare.

Qualcuno delle scoperte di Schwartz ti ha sorpreso?

Immagine di credito: sarihuella

Articolo Precedente «
Articolo Successivo