• Principale
  • >
  • marketing
  • >
  • Solo il marketing in cima alla tua piramide di raccolta fondi sta danneggiando il futuro della tua organizzazione non profit

Solo il marketing in cima alla tua piramide di raccolta fondi sta danneggiando il futuro della tua organizzazione non profit

La parte superiore della tua piramide di raccolta fondi è proprio questo: un piccolo pezzo concentrato dell'intero universo, composto da donatori più grandi e ricchi che, sebbene importanti, non saranno in grado di aggiungere le solide fondamenta dei tuoi futuri sforzi di raccolta fondi. Mentre sono affidabili per contribuire con ingenti somme di denaro per aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo annuale, sono ad alto rischio, alta ricompensa da un investimento in termini di tempo e risorse.

La domanda da porsi a te stesso, al team e ai vertici dell'organizzazione è: " Abbiamo la base (donatori occasionali) e, cosa più importante, il nucleo affidabile (donatori ricorrenti) nella nostra piramide di raccolta fondi per sostenere la nostra organizzazione no profit Crescita a lungo termine? " Più in particolare, la domanda da porsi in termini di strategia attuale è:" Stiamo commercializzando e allevando questi individui per spostarli alla piramide e diventare i principali donatori? "

Se la risposta a entrambe queste domande è no, allora la tua organizzazione deve fare una ricerca dell'anima, e devi aggiustare la tua strategia attuale in modo che le risposte siano unanimemente sì. Ma non aver paura! Ecco alcuni suggerimenti su come puoi spostare l'attenzione e trasformare quei vergognosi "no" in "sì" forti e sicuri.

Come spostare il centro di raccolta fondi del tuo non profit

Rafforza e fai crescere il tuo core.

No, non sto parlando di fare più scricchiolii in palestra. Sto parlando del nucleo della tua piramide di raccolta fondi - donatori ricorrenti e annuali - che consiste per lo più delle generazioni Millennial (20-35) e Gen-X (36-50). Questa è la parte più importante della tua piramide di raccolta fondi per concentrarti su come garantire la sostenibilità della tua organizzazione a lungo termine. Questi donatori ricorrenti offrono la massima coerenza e sicurezza per la tua organizzazione non profit. Danno spesso e in quantità maggiori rispetto al fondo della piramide, alla base o ai donatori occasionali. Il tuo nucleo sta dimostrando impegno per la tua organizzazione, e man mano che invecchiano, la loro ricchezza crescerà insieme ai loro importi di donazione.

"Come faccio a fare questo?" tu chiedi? Allo stesso modo stai coltivando e nutrendo i tuoi principali donatori. Non sto dicendo di prendere ogni donatore ricorrente a cena ogni mese o di scrivere 1.000 lettere di ringraziamento scritte a mano. Ma ci sono modi per coinvolgere efficacemente questo pubblico nella moda uno-a-molti. La chiave è essere personali e creativi, e qui ci sono alcune idee per iniziare ...

Avvia un programma di incentivi a più livelli per il tuo core.

Sulla base di quanto impegnano ogni mese o anno, questi incentivi sono un modo per dire grazie ai componenti principali. Possono essere qualsiasi cosa, da un ringraziamento diretto su Facebook o Twitter, ai biglietti gratuiti per il vostro gala annuale, a un viaggio in un sito di progetto sul campo. Dare loro qualcosa di cui possono vantarsi è ancora meglio, perché anche i loro amici e la famiglia vorranno essere coinvolti, facendo crescere la rete attraverso la loro.

Comunicare e condividere l'impatto su una base coerente.

La prima cosa che i donatori dicono che le non profit fanno male è mostrare e comunicare l'impatto delle loro donazioni. Condividendo esattamente dove stanno andando i soldi che stanno dando, puoi coinvolgere costantemente i tuoi donatori nel corso della loro vita. Tienili aggiornati sulle tue iniziative di raccolta fondi e condividi le foto dei progetti in corso o dei recenti risultati degli eventi di durata. Invia loro un'e-mail con queste informazioni che corrispondono a quando fanno la loro donazione ricorrente (mensile, trimestrale, annuale). Questo può essere fatto facilmente con qualsiasi fornitore di servizi di posta elettronica, una lista di donatori ben gestita e alcune capacità di scrittura.

Chiedi loro qualcosa di diverso dai soldi.

Giusto! Chiedi ai tuoi donatori qualcos'altro oltre a un'altra donazione. Mentre la maggior parte di queste persone non ha molto tempo per fare volontariato fisico, potrebbe avere competenze professionali, siano esse pubbliche relazioni, contabilità o progettazione, che la tua organizzazione potrebbe utilizzare per le prossime campagne di marketing e raccolta fondi. Chi non vorrebbe fare ciò che sa fare meglio per una buona causa? È ottimo per il curriculum di un giovane professionista ed è ottimo per la tua organizzazione non profit.

Non concentrarti sul dollaro.

Simon Joyaux lo ha detto perfettamente: "La piramide di raccolta fondi si concentra sui ricchi: la piramide svaluta le persone, l'ascesa della piramide costringe la raccolta di fondi ad un focus particolarmente ristretto, grandi cifre - e solo i ricchi hanno quei grossi dollari".

Che ne dici di questa idea selvaggia? Invertire la piramide di raccolta fondi. Questo sposta l'attenzione sulla tua "base" e "nucleo". Ora sei costretto a concentrare il tuo marketing e lo sviluppo su coinvolgere, ispirare e coltivare queste NUOVE relazioni con PIÙ persone. Si muoveranno naturalmente lungo la piramide invertita, e nel corso della loro vita, diventeranno i principali, ricchi donatori che conosci così bene. Se ti concentri sulla costruzione delle relazioni con queste persone, sulla condivisione di storie alle quali possono riguardare e sulla fornitura di informazioni che stanno cercando, incideresti indirettamente sul dollaro.

Tratta tutti i donatori allo stesso modo.

Se il tuo marketing e le tue comunicazioni sono le stesse per i tuoi principali donatori così come lo sono per il tuo nucleo e base (cioè personale, riconoscente, diretto e informativo), la connessione con loro sarà molto più forte. L'utilizzo di strumenti di marketing in entrata come e-mail, il tuo sito web e i social media rende più facile la gestione e l'esecuzione di queste tattiche a gruppi più numerosi di donatori, pur continuando a mantenerla personale.

Prova questo: prendi l'ultima lettera di ringraziamento che hai inviato a un importante donatore e leggi come se la stavi spedendo a tutti, eccetto i tuoi principali donatori. Funziona ancora per il pubblico previsto? Certo, dovrai personalizzare il nome del donatore e tirarlo fuori dallo scherzo, ma 9 volte su 10, funziona. Ora aggiungi una o due righe su come questi individui sono il fulcro della tua organizzazione, includi un aggiornamento su un'iniziativa a cui stanno contribuendo e lo invii. Fai lo stesso per i nuovi donatori una tantum. Falli sentire speciali, come se non potessi farlo senza di loro. Farlo in modo coerente aiuterà a mantenere queste relazioni a lungo termine e mantenere alta la percentuale di ritenzione dei donatori.

Offri più modi per dare.

Sì, i tuoi principali donatori sono molto più a loro agio nel controllare la tua organizzazione, ma Millennials e Gen-X non lo sono. Vogliono un modo semplice, veloce e virtuale per contribuire alla tua organizzazione. Che si tratti di aggiungere un pulsante "Dona ora" al tuo sito web o di offrire raccolta fondi peer-to-peer per i tuoi eventi, le opzioni di base e di base desiderate. Se hai diversi modi per i tuoi elettori di dare, ma non vedi risultati da canali specifici, assicurati di essere chiaro nel tuo marketing che ci sono vari modi per dare. Inserisci le due migliori opzioni che preferisci per il core e per la base da inserire nelle tue firme e nella tua home page, collegandoti a una pagina con tutte le altre opzioni. Non rendere difficile per coloro che vogliono dare di farlo.

Sposare "Mary Marketer" e "Debbie Development".

Se i team di marketing e di sviluppo non sono seduti l'uno accanto all'altro (se non, fianco a fianco) e parlando in modo coerente, dovrebbero esserlo. Marketing e sviluppo dipendono l'uno dall'altro; Lo sviluppo ha bisogno del marketing per guidare nuovi potenziali donatori e volontari, mentre il marketing ha bisogno dello sviluppo per mantenere coinvolti questi componenti e così donare continuamente per finanziare l'organizzazione. Ancora più importante, riunire questi reparti sarà essenziale per mantenere la strategia coerente per tutte le parti della vostra piramide di raccolta fondi. Il marketing sarà in grado di concentrarsi sulla crescita della base e del nucleo, mentre lo sviluppo sarà in grado di concentrarsi sul tenerli impegnati, così come coltivarli nel tempo con i principali donatori. Eliminare qualsiasi tipo di silos tra questi reparti sarà la chiave per rendere questi cambiamenti efficienti ed efficaci, e consentire di avere un feedback costante e aperto.

Estendere la vita di un'organizzazione e diffondere la consapevolezza della missione è un obiettivo importante di ogni organizzazione. Quindi, perché investire la maggior parte del tempo e delle risorse sul più piccolo gruppo di persone con il più piccolo potenziale di crescita? Investi nel futuro della tua organizzazione investendo in quelle persone che ti faranno arrivare lì.

In che modo la tua organizzazione assegna tempo e risorse alla tua piramide di raccolta fondi?

Articolo Precedente «
Articolo Successivo