• Principale
  • >
  • marketing
  • >
  • 4 Ricette di automazione del marketing provate e sincere per una migliore gestione delle e-mail

4 Ricette di automazione del marketing provate e sincere per una migliore gestione delle e-mail

La ricerca di MarketingSherpa mostra che la strategia di email marketing per la maggior parte dei marketer B2B ruota ancora prevalentemente sull'invio di e-mail di massa a tutta la mailing list di un marketer. Hai familiarità con le e-mail di massa, giusto? Quelle cose che cancelli quasi sempre dalla tua casella di posta?

Molti marketer si attengono alle e-mail di massa, perché sono limitate dalla tecnologia. Gran parte della segmentazione delle e-mail e della formazione dei lead è resa possibile solo attraverso software di automazione marketing e database di contatti. Ma anche per coloro che hanno il software, trovare la giusta strategia di incentivazione dei lead è difficile. C'è un grande studio Genius / Focus dello scorso anno che sottolinea questo stesso problema. Il rapporto, che ha intervistato i marketer di tutti i settori, ha rilevato che oltre il 50% degli intervistati ha dichiarato di non aver ancora realizzato il valore del proprio investimento nell'automazione del marketing . Yikes!

Nel nostro marketing a SeoAnnuaire, beviamo il nostro Kool-Aid e usiamo il nostro software di automazione del marketing e, così facendo, abbiamo scoperto una serie di "ricette" principali per il lead e il cliente che sono particolarmente efficaci nel coltivare i nostri visitatori da prospettive per condurre i clienti agli evangelisti. E, dato che i nostri genitori ci hanno insegnato a condividere ... abbiamo pensato di farti entrare nella nostra lista. Pensiamo che aiuterà quelli di voi che stanno ancora cercando di comprendere il vantaggio di un investimento in software di automazione del marketing per capire come i flussi di lavoro semplici ed efficaci possono essere per la vostra strategia di marketing.

Se non sei sicuro di come funzionano i flussi di lavoro automatizzati, consulta questa semplice guida all'impostazione del flusso di lavoro.

Ricetta del flusso di lavoro n. 1: alimenta gli abbonati ai lead

Solo perché qualcuno si iscrive al tuo blog o alla newsletter non significa che siano immediatamente pronti per una chiamata dal tuo team di vendita - non importa quanto sia amichevole Jason o Julie al telefono. Gli abbonati sono, per natura, passivi. Vogliono un modo non invadente e graduale per conoscere i tuoi contenuti e la tua attività. Di conseguenza, scelgono di rimanere connessi tramite e-mail. Per questo motivo, le e-mail di follow-up a loro dovrebbero essere incentrate sul contenuto e costruite verso l'obiettivo di una seconda conversione di contenuti sul tuo sito.

La ricetta del flusso di lavoro qui sotto contiene due e-mail e i contatti che vi sono iscritti passeranno attraverso due tentativi di conversione e passeranno alla fase successiva del ciclo di vita: quella di un lead.

Ingredienti chiave:

  • Iscritti
  • 1-2 messaggi e-mail
  • 1 Modifica dello stato del ciclo di vita o registrazione delle liste

Indicazioni:

  1. Attiva questo flusso di lavoro quando un visitatore diventa un abbonato (ad esempio, gli iscritti al tuo blog aziendale).
  2. Dopo 2 settimane di abbonamento [variano a piacere], invia automaticamente per e-mail ai tuoi iscritti uno dei tuoi pezzi di maggior successo.
  3. Il contenuto deve essere educativo, non guidato dalla vendita, di natura (come un e-book di istruzioni), e dovrebbe essere recintato dietro un modulo su una pagina di destinazione. In altre parole, gli abbonati non dovrebbero essere in grado di ottenere l'offerta a meno che non forniscano alcune informazioni aggiuntive sui loro interessi, il background aziendale, ecc.
  4. Se non si verifica alcuna conversione a seguito di tale prima email, attendere una settimana e attivare automaticamente un'altra email con un'offerta di contenuto diversa. Prova un formato diverso (magari un modello o un webinar) e / o un argomento rispetto alla prima offerta che hai visualizzato per vedere se qualcosa di diverso stuzzica la loro fantasia.
  5. Se l'abbonato si converte, cambia automaticamente il loro stato nei tuoi record in "lead".
  6. Se il sottoscrittore non riesce a convertire, aggiungili nuovamente a un elenco di abbonati con basso coinvolgimento.

Ricetta n. 2 del flusso di lavoro: alimenta i lead in lead qualificati per il marketing

Potresti avere tutte le informazioni che ti servono su un individuo per assegnarle correttamente a un rappresentante, ma non tutti i lead sono pronti per la vendita subito. In effetti, MarketingSherpa ha rilevato che il 61% dei marketer B2B invia tutti i lead direttamente alle vendite, ma solo il 27% di tali lead è effettivamente qualificato o pronto a parlare con Sales . Questa ricetta è stata progettata per nutrire i tuoi contatti al punto in cui una conversazione con le vendite sarebbe più produttiva.

Ingredienti chiave:

  • Nuovi contatti
  • 2 messaggi e-mail
  • 1 Cambiamento dello stato del ciclo di vita
  • 1 Notifica di vendita / CRM

Indicazioni:

  1. Attiva questo flusso di lavoro quando un individuo converte in un modulo di acquisizione di lead.
  2. Invia un'e-mail di follow-up dopo 7 giorni [variano a piacere], con un contenuto correlato all'argomento della prima conversione dell'individuo. Ad esempio, se i tuoi lead si sono inizialmente convertiti in un'offerta sull'adozione di cuccioli, invia loro una parte di contenuto di follow-up su come preparare la tua casa per un nuovo cane.
  3. Prosegui con una seconda opportunità di conversione, questa volta per un'offerta più incentrata su ciò che offre la tua azienda, ad esempio un webinar sulla scelta del giusto fornitore di cure per i cuccioli o una consulenza con uno dei tuoi consulenti cucciolo. Nota che queste offerte hanno un tenore diverso rispetto alle offerte puramente educative che hai inviato fino a questo momento. L'idea è che l'offerta di questo stage possa menzionare ciò che fa la tua azienda o fornire informazioni su prezzi o benefici.
  4. Man mano che i lead passano alla fase successiva del ciclo di vita - quella di un lead qualificato di marketing - questo flusso di lavoro avrebbe raggiunto il suo obiettivo e il lead sarebbe stato sottratto da esso.
  5. Utilizza l'automazione del marketing per informare il tuo team di vendita quando i tuoi lead hanno raggiunto questa fase. Puoi anche utilizzare l'automazione per attivare una sincronizzazione con il tuo CRM una volta che il lead si è evoluto in lead di marketing qualificato.

Ricetta del flusso di lavoro n. 3: nutrire i clienti

Una volta che un contatto viene convertito in un cliente, è possibile anche registrarli in un flusso di lavoro di assistenza clienti. I flussi di lavoro che alimentano i clienti dovrebbero essere utili in natura e mirati ad aiutare i clienti a ottenere il massimo dal tuo prodotto o servizio.

Ingredienti chiave:

  • Clienti
  • 2 messaggi e-mail
  • 1 Regola del flusso di lavoro di annullamento

Indicazioni:

  1. Attiva questo flusso di lavoro quando un lead qualificato di marketing acquista e diventa cliente.
  2. Subito dopo l'acquisto, invia un'e-mail di benvenuto o di ringraziamento. Questa e-mail è la loro prima esperienza con te da quando sei diventato un cliente, quindi ci hai pensato molto. Mantieni il design semplice; non vuoi che questa sia solo un'altra email di marketing. Assicurati che provenga da una persona reale, non e utilizzi la personalizzazione per riflettere ciò che sai sul motivo per cui l'hanno acquistato.
  3. Dopo 2 settimane [a seconda dei gusti] invia un'email di follow-up per vedere come stanno procedendo con il loro acquisto. Includi collegamenti a qualsiasi risorsa che hai per i clienti e chiedi loro il loro feedback onesto sul loro acquisto. Invita i clienti a personalizzare le loro preferenze di comunicazione in modo che ricevano solo le email che preferiscono.
  4. Utilizza l'automazione del marketing per annullare la registrazione dei clienti nelle tue email di marketing e, se ne hai la possibilità, per attivare i contenuti personalizzati sul tuo sito web al loro ritorno.

Ricetta del flusso di lavoro n. 4: nutrire gli evangelisti

Sai chi sono i più grandi evangelisti della tua compagnia? Sai, le persone che tornano continuamente al tuo sito web per consumare i tuoi contenuti e condividono regolarmente con i loro contatti e social network? Questo ti aiuterà a identificare e nutrire le persone che aiutano la tua azienda a espandere la sua portata.

Ingredienti chiave:

  • Evangelisti
  • Messaggi di posta elettronica come necessario

Indicazioni:

  1. Inizia con un elenco di chiunque nel database dei contatti che ha almeno 1.000 follower su Twitter e ha fatto clic su almeno alcune delle tue condivisioni sociali. Puoi aggiungere ulteriori criteri a questo elenco come ritieni opportuno (ad esempio, le persone che hanno fatto clic sui tuoi post in Facebook, ecc.) Se non puoi ottenere questi dati, ci sono un certo numero di strumenti gratuiti che possono ti aiuta almeno a identificare i tuoi follower con una portata considerevole. Se sei una società più piccola, potresti già conoscere a memoria alcuni dei tuoi evangelisti.
  2. A volte, puoi attivare un'email per ogni nuovo membro di questo elenco che li incoraggia a condividere alcuni dei tuoi migliori risultati, oppure puoi salvare questo elenco per quando hai un lancio di un prodotto o un annuncio importante. Puoi anche dare ai tuoi evangelisti delle cime di sorpresa in alcune delle tue prossime uscite o invitarli a eventi speciali esclusivi per tenerli impegnati.

Iniziando con queste ricette di base, puoi iniziare a segmentare l'elenco in dimensioni più piccole e più gestibili e inviare email più pertinenti per ciascun destinatario. Una volta testati, puoi aggiungere nuovi ingredienti e combinare le tue mandate mirate. Prova le email inviate in base all'ultima pagina di un lead visitato o ai loro interessi di contenuti passati. Forse prova una notifica interna ogni volta che un lead forte guarda la tua pagina dei prezzi. Per ulteriori idee su diversi flussi di lavoro che puoi impostare per nutrire i tuoi lead e i tuoi clienti, controlla il nostro post, "12 Flussi di lavoro di posta elettronica automatizzati ti daranno dei calci per non utilizzarli". Ognuna di queste mandate può aiutarti ad ottenere messaggi pubblicitari e di marketing più personalizzati, pertinenti che potrebbero non rimanere lividi nella posta in arrivo dei tuoi destinatari.

Avete impostato i flussi di lavoro automatizzati? Da che tipo di risultati stai beneficiando?

Immagine di credito: Muffet

Articolo Precedente «
Articolo Successivo