• Principale
  • >
  • marketing
  • >
  • 30 modi per tagliare il tuo database di posta elettronica per una migliore segmentazione della mailing list

30 modi per tagliare il tuo database di posta elettronica per una migliore segmentazione della mailing list

Se sei nuovo nel mondo dell'email marketing, potresti non conoscere l'importanza di segmentare le tue mailing list. Ma è un grosso problema: secondo DMA, il 77% del ROI dell'email marketing proveniva da campagne segmentate, mirate e attivate nel 2015.

La parte migliore della segmentazione dell'email? Ci sono un sacco di modi creativi per segmentare la tua lista di e-mail per realizzare campagne innovative ed efficaci che conducono e che i clienti potranno apprezzare, dalla geografia e dall'industria al formato dei contenuti e all'argomento. Più informazioni raccogli sui destinatari delle tue e-mail, più opportunità hai di personalizzare le tue e-mail per risuonare nel modo giusto.

Per iniziare il tuo brainstorm, consulta l'elenco completo delle idee per la segmentazione dell'elenco email qui sotto. (Quindi, scarica questo modello di pianificazione dell'email marketing per mantenere tutti i tuoi sforzi e-mail organizzati).

30 modi per segmentare la tua lista e-mail per un maggiore e-mail marketing mirato

L'intero punto di segmentazione è fornire contenuti più pertinenti ai destinatari delle e-mail. Per fare ciò, dovrai dedicare del tempo a creare campagne mirate che tengano conto non solo dei segmenti di elenco, ma anche dei dati di lead e attivino eventi che consentono di personalizzare ulteriormente le tue campagne email. (Il nostro team di marketing utilizza l'app email e l'app per le liste nella piattaforma di marketing SeoAnnuaire in combinazione con SeoAnnuaire CRM per ottenere ciò.)

Tieni a mente che mentre alcune di queste raccomandazioni funzioneranno in modo meraviglioso da sole, molte di esse sono al loro meglio quando vengono incrociate con altri segmenti, trigger e dati di intelligence.

1) Geografia

Sapere dove vivono i tuoi contatti può essere una seria informazione potente. Se sei un business maledetto, non vorrai inviare offerte in negozio a persone non residenti, giusto? Oppure diciamo che sei un franchising nazionale: è meglio che tu stia segmentando per codice postale per assicurarti di non violare il territorio di qualcun altro o, peggio, di fare marketing in un luogo in cui la tua organizzazione non è ancora in servizio.

Ecco un'e-mail segmentata geograficamente che ho ricevuto da Vamoose, un servizio di autobus che ho usato frequentemente per viaggiare tra New York e la zona di Washington, DC. (Non posso credere che sia già tempo di iniziare a pianificare i viaggi per il Ringraziamento.)

2) Età

Le persone di tutte le età hanno accesso a Internet in questi giorni, il che significa che potresti inviare per e-mail uno studente universitario, un pensionato o anche un bambino. Potresti scoprire di conoscere la fascia di età generale delle persone del tuo elenco utile per rimuovere quelli non presenti nel tuo pubblico di destinazione o per regolare la messaggistica delle tue comunicazioni email.

3) Genere

Proprio come parleresti diversamente con un pensionato e uno studente universitario, potresti modificare la tua messaggistica e le offerte anche in base al genere. Se hai un'ampia offerta di prodotti che si estende a tutti i sessi, considera la segmentazione del tuo elenco in questo modo e rinforza la segmentazione con altri dettagli demografici e psicografici.

4) Persona

Parlando di dati demografici e psicografici, dovresti avere dei compratori che includono informazioni di questo tipo, oltre a spiegazioni più dettagliate su ciò che fa spiccare queste persone e sul perché la tua soluzione fornisce valore per loro. Se non hai già creato un acquirente, utilizza questi modelli gratuiti per crearne uno personalizzato e quindi segmenta l'elenco in base ad essi. Poiché ogni persona ha esigenze e proposizioni di valore diverse, richiederà sempre diversi contenuti di posta elettronica per la migliore percentuale di clic e tassi di conversione.

5) Tipo di organizzazione

Vendete ad altre aziende? Sono franchising? Organizzazione no profit? Aziende e-commerce? Organizzazioni aziendali? Piccole imprese? Hanno tutti esigenze diverse e, in quanto tali, il loro contenuto di posta elettronica dovrebbe essere diverso, quindi segmenta l'elenco di conseguenza.

6) Industria

Se vendi ad altre aziende, potresti incontrare contatti e contatti in molti settori diversi. Conoscere l'industria del tuo piombo ti consentirà di aggiungere un altro livello di personalizzazione al tuo e-mail marketing.

7) Funzione lavoro

Come marketer B2B, il tuo elenco di e-mail potrebbe contenere un intero corpo di diverse funzioni di lavoro: personale d'ufficio, venditori, addetti al marketing, consulenti, sviluppatori, servizio clienti, ragionieri ... la lista potrebbe continuare. Considerando l'ampiezza dei ruoli di lavoro all'interno di una determinata organizzazione, non ha senso segmentare l'elenco di conseguenza?

8) Livello di istruzione

Puoi segmentare la tua lista in base al numero di gradi che detengono, o in che misura un lead o un contatto istruito riguarda il tuo marchio e l'argomento che discuti. Se si segmenta la lista in base al livello di comprensione che hanno sugli argomenti di cui si scrive, è possibile personalizzare il contenuto educativo per parlare al giusto livello.

Ecco una mail che ho ricevuto da Idealist, che mi hanno inviato in base alla mia precedente indicazione che avevo già conseguito una laurea triennale:

9) Livello di anzianità

Ci sono diversi ruoli lavorativi e ci sono diversi livelli di anzianità. Forse il tuo contatto ha detto che lavora nel marketing, ma è lei la vicepresidente del marketing o un coordinatore del marketing? Questi due contatti differiranno in anni di esperienza, livello di stipendio, punti critici, potenziale decisionale e una miriade di altre differenze che rendono la segmentazione critica per efficaci campagne di email marketing.

10) Acquisti passati

Se un segmento del tuo elenco ti è stato acquistato in precedenza, utilizza tali informazioni per inviare loro e-mail rivolte a ciò che le interessa. Quindi aumenta il tuo margine di profitto, identificando le opportunità di upsell con servizi aggiuntivi o prodotti complementari di cui si godranno in base agli acquisti precedenti.

Ecco Casper, il creatore del mio letto fatto di nuvole, che mi ha mandato un'e-mail sugli altri prodotti che offrono:

11) Interessi di acquisto

Puoi dedurre le propensioni all'acquisto di qualcuno dal comportamento di acquisto passato, o puoi solo chiedere. La mia collega, Lindsay Kolowich, ha evidenziato le aziende che lo fanno in modo creativo - come nel caso dei sondaggi - in un recente post sul blog su fantastiche campagne di email marketing per aiutarle a creare e-mail mirate.

12) Frequenza di acquisto

Segmenta la tua lista email in base alla frequenza con cui qualcuno acquista. Non solo puoi provare ad aumentare la frequenza dello shopping per alcuni, ma puoi anche premiare gli acquirenti frequenti con un invito al tuo programma di fidelizzazione per rendere il tuo marchio ancora più appiccicoso. (Scarica questa guida gratuita per imparare come utilizzare e misurare in modo più efficace i programmi di fidelizzazione della tua azienda.)

Ecco un'e-mail di fidelizzazione dei clienti che ho ricevuto dal mio gestore di telefonia mobile, AT & T, in merito all'accesso anticipato ai biglietti per un concerto che stanno ospitando. (Pensi che in qualche modo sappiano che ho assistito ad un panico! Al concerto da discoteca quando ero alle scuole medie? Questo è imbarazzante, i lettori.)

13) Ciclo di acquisto

Alcuni clienti vengono da te su base settimanale, mensile, annuale o trimestrale? O forse hanno solo bisogno di te in un certo periodo dell'anno - un pulitore di piscine potrebbe vedere i rialzi in primavera e in autunno, per esempio. Segmenta il tuo elenco in base al ciclo di acquisto dei clienti in modo tale che tu possa essere lì nel momento giusto.

14) Argomento del contenuto

Qui a SeoAnnuaire, abbiamo notato che alcuni dei nostri contatti e contatti sono molto più interessati ad alcuni argomenti di contenuto rispetto ad altri. C'è un segmento che è estremamente interessato all'allineamento delle vendite e del marketing, mentre un altro è molto più interessato a Snapchat per il business. Quindi ha senso solo segmentare la nostra lista in base agli argomenti sui quali i nostri contatti hanno mostrato interesse. Dai un'occhiata ai contenuti che fanno clic sulle persone e segmentano l'elenco in base a ciò.

Ecco un esempio di un'email che ho ricevuto da Twitter con suggerimenti su chi seguire dopo (e ha funzionato):

15) Formato del contenuto

Potresti scoprire che i formati di contenuti specifici sono più interessanti per determinati segmenti del tuo database, alcuni come i blog, altri preferiscono gli ebook e alcuni possono apparire solo quando fai un webinar. Ad esempio, in un recente sondaggio su SeoAnnuaire Research, il 43% degli intervistati voleva vedere più contenuti video in futuro. Se sai come determinati segmenti del tuo elenco preferiscono utilizzare i contenuti, puoi fornire il contenuto dell'offerta nelle tue email tramite il loro formato preferito.

16) Livello di interesse

Solo perché qualcuno si converte in un'offerta di contenuti, non significa che a loro sia piaciuto davvero. Segmenta il tuo elenco in base a come i lead interessati sono nei tuoi contenuti. Ad esempio, potremmo inviare per e-mail un segmento di partecipanti al webinar che è rimasto impegnato per 45 minuti o più con un'offerta mid-the-funnel per aiutarli a spostarli lungo il ciclo di vendita, mentre quelli che sono stati eliminati prima di 10 minuti potrebbero ricevere un altro offerta top-the-funnel - o anche un sondaggio di feedback per valutare ciò che ha specificamente perso il loro interesse.

17) Modifica del livello di coinvolgimento dei contenuti

Hai notato un aumento o una diminuzione della quantità di lead di tempo che stanno spendendo con i tuoi contenuti? Questa è un'indicazione del loro interesse per la tua azienda e dovrebbe essere utilizzata per risvegliare l'interesse calante o per spostare i lead lungo il ciclo di vendita mentre sono al massimo del coinvolgimento con i tuoi contenuti.

Ecco un esempio di Udemy, che ha segmentato la propria lista di e-mail per cercare di coinvolgere nuovamente gli utenti inattivi (io consiglio vivamente le lezioni online di Udemy):

18) Modifica del comportamento di acquisto

Simile a un cambiamento nel coinvolgimento dei contenuti, un cambiamento nel comportamento di acquisto può indicare che un lead sta diventando più o meno interessato alla tua azienda. I lead che riducono la frequenza degli acquisti, ad esempio, potrebbero richiedere un po 'di amore in più - e quindi, una campagna dedicata alla promozione del piombo.

Di solito compro occhiali e lenti a contatto su Lenscrafters una volta all'anno con il mio assegno di assicurazione visione, ma non l'ho ancora fatto quest'anno, quindi mi hanno saggiamente spedito questa email educativa con un delicato promemoria per acquistare da loro:

19) Stage nel ciclo di vendita

Ne ho parlato un po 'qua e là, ma il palcoscenico in cui si trova il lead nel ciclo di vendita dovrebbe determinare in quale segmento di posta elettronica cadono. Per lo meno, impostare tracce di lead nutrimento separate per quelli in cima alla tua imbuto di vendita, nel mezzo della canalizzazione di vendita e nella parte inferiore della canalizzazione di vendita.

20) Tipo di email

C'è molto che puoi dire dall'indirizzo email di qualcuno. Si progettano le e-mail per diversi client di posta elettronica se si è veramente interessati a un design avanzato della posta elettronica o se si tratta di client Gmail, progettazione di e-mail reattiva.

21) Indice di soddisfazione

Molte aziende usano indici di soddisfazione per determinare quanto sia felice la loro base di clienti - Net Promoter Score (NPS) è molto popolare. Se stai misurando la soddisfazione numericamente, considera l'invio di un'e-mail segmentata in base al livello di felicità dei tuoi clienti con la tua organizzazione. Quelli con un alto punteggio NPS, ad esempio, potrebbero fornire opportunità per raccogliere recensioni, referral o persino upsells. Quelli con punteggi più bassi, tuttavia, possono ricevere e-mail che danno loro accesso a materiale didattico che li renderà clienti più felici e di maggior successo.

Ecco l'e-mail di Wayfair che mi chiede di esaminare come sono andate le esperienze di acquisto e consegna recenti:

22) Clienti che fanno riferimento

Prendi in considerazione la possibilità di creare un segmento di elenco completo di quei clienti che ripetutamente inviano nuovi affari a modo tuo. Questi sono i tuoi più grandi sostenitori del marchio e dovrebbero ricevere e-mail mirate a programmi di fidelizzazione, sconti da un amico, forse anche prove per nuovi prodotti o servizi che stai rilasciando per ottenere un feedback onesto prima di implementazioni diffuse.

23) Clienti che non hanno mai ricevuto una recensione

Dovresti sempre cercare di ottenere recensioni più positive della tua attività, quindi perché non creare un segmento di elenchi destinato ai clienti che non hanno ancora scritto una recensione? È possibile combinare questo segmento di elenchi con, ad esempio, quelli che sono anche fan dei social media e con un punteggio NPS elevato. Pensaci ... sai che ti seguono su Twitter e il loro punteggio NPS indica che ti amano. Questo è solo l' accattonaggio per una campagna di e-mail di recensione online. (Consulta questo modello di guida allo studio + modello per aiutarti a raggiungere i potenziali partecipanti e coinvolgerli nel processo.)

Ecco l'email di LinkedIn che mi chiede di partecipare a un sondaggio di feedback:

24) Visitatori in-store e Webstore

Se disponi di una posizione sia pubblica sia di un sito web, segmenta l'elenco in base a dove i tuoi clienti desiderano fare acquisti. Puoi dare inviti agli eventi in-store per quei clienti che ti danno il traffico pedonale, mentre quelli che visitano solo il tuo webstore potrebbero ricevere offerte che dovrebbero essere riscattate solo online.

25) Abbandono del carrello

Dopo aver analizzato 34 studi online sull'abbandono del carrello degli acquisti e-commerce, il Bamyard Institute ha rilevato che, in media, il 68% dei carrelli della spesa era stato abbandonato prima dell'acquisto. Yikes. Se esegui un negozio online di e-commerce, devi assolutamente avere un programma di e-mail del carrello degli acquisti abbandonato e dovresti segmentare i contatti in base a questo comportamento.

26) Abbandono della forma

Non è una società di e-commerce? Hai ancora degli abbandoni sul tuo sito: i moduli che abbandonano. Se qualcuno inizia a compilare alcuni moduli sul tuo sito web e poi perde interesse, si dà da fare, ha una pessima connessione internet, viene mangiato da uno zombi ... sai, qualunque cosa ... segmenta quei contatti per nutrire volti a riportarli indietro al tuo sito Web per completare il modulo. L'offerta è stata abbastanza interessante ad un certo punto per suscitare il loro interesse, quindi perché non provare a recuperare alcuni di questi abbandoni?

27) Uso

Qualunque sia la tua offerta, ci sono alcuni clienti che potresti considerare "utenti esperti". Questi sono quelli che ottengono totalmente come navigare nel tuo sito web, utilizzare tutte le funzionalità del tuo software e sfruttare al massimo le loro relazioni con i tuoi fornitori di servizi. Poi ci sono il resto di noi. Separare gli utenti esperti, i giocatori in difficoltà, gli utenti frequenti e gli utenti poco frequenti; quindi inviare contenuti e-mail che li istruiscono su come avere maggiore successo con il tuo prodotto o servizio. Più clienti usano il tuo prodotto, più è probabile che restino incollati: Bluenose ha scoperto che la mancanza di utilizzo era il principale fattore di abbandono del cliente del software.

Ecco un'e-mail segmentata sull'utilizzo che ho ricevuto da MapMyRun. Mi sento ingannevole includendolo perché non riesco davvero a ricordare l'ultima volta che sono andato in esecuzione, ma è comunque un buon esempio di segmentazione delle liste:

28) Partecipazione all'evento

La tua organizzazione ospita registrazioni di libri, conferenze o eventi sociali? Non perdere l'opportunità di raggiungere contatti e potenziali clienti con i quali hai già avuto un legame positivo. Segmenta la tua lista e-mail in base al tipo di evento, all'argomento o al tema dei tuoi eventi o anche agli RSVP che non l'hanno realizzato. Potrai continuare a invitarli agli eventi condividendo le offerte di contenuti pertinenti in base a ciò che hai imparato su di loro dagli eventi passati. (PS - Ti sei già registrato a INBOUND 2016?)

29) Visualizzazioni di pagina

Puoi dire molto sui tuoi contatti dai loro comportamenti e le pagine web che stanno navigando non fanno eccezione. Ci sono alcuni blog che stanno leggendo o domande che stanno chiedendo quando vengono sul tuo sito web? Sperimenta campagne di nutrimento guidate dedicate a diversi argomenti trattati dal tuo sito web per attirare gli schemi dei visitatori del tuo sito.

30) Clic di invito all'azione

Un invito all'azione selezionabile è ciò che porta il contenuto del tuo sito Web a un livello superiore perché ti aiuta a generare contatti e contatti. (Scarica qui 50 modelli di invito all'azione personalizzabili). Puoi stabilire quali tipi di linguaggio funzionano sui tuoi contatti in base a ciò che li fa fare clic o non fare clic sui tuoi CTA. Sono più propensi a offerte sensibili al tempo per "agire subito" o "provare questo mese" o preferiscono offerte più esplicite di prodotti "gratuiti" o "scontati"? Usa le loro abitudini di clic per determinare in che modo segmentare il tuo elenco di e-mail e quale lingua si usa quando si raggiunge.

Spero che questo elenco ti abbia dato idee su come segmentare i tuoi elenchi e, soprattutto, ha generato alcune campagne email creative che puoi eseguire come risultato di questa nuova segmentazione.

Allora, tu? Quali altri modi puoi pensare per segmentare le tue mailing list? Quale di queste idee di segmentazione potresti combinare con altri per risultati davvero epici?

Nota del redattore: questo post è stato originariamente pubblicato nel maggio 2012 ed è stato aggiornato per freschezza, accuratezza e completezza.

Articolo Precedente «
Articolo Successivo