13 aziende con strategie di marketing globali brillanti

Indovina un po? Il marketing globale non è più riservato ai marchi con tasche profonde, né è una seccatura per manager di marketing già sovraccarichi.

Infatti, una presenza globale è possibile per qualsiasi azienda con una strategia creativa e una comprensione dei mercati mondiali.

Cos'è un buon marketing globale?

Il marketing globale è l'atto di focalizzare un prodotto sui bisogni dei potenziali acquirenti in altri paesi. In genere, una strategia di marketing globale richiede a un'azienda di fare nuove ricerche di mercato, identificare i paesi in cui il prodotto dell'azienda potrebbe avere successo e quindi localizzare il marchio in modo da riflettere le esigenze di quelle comunità.

Più facile a dirsi che a farsi, vero?

Come la maggior parte dei tipi di marketing, tuttavia, una strategia di marketing globale si riduce a una cosa: il pubblico. Sapere chi ha bisogno del tuo prodotto, in quale forma consegnarlo a loro e come farlo in un modo che rafforza il marchio sono gli ingredienti principali di un fantastico marketing globale.

Per darti un'idea dell'aspetto di una grande strategia di marketing globale, abbiamo compilato un elenco di marchi che "ottengono" totalmente.

Dall'adattamento delle loro strategie sociali alla traduzione in più lingue per adeguare i loro menu alle attrattive di un gruppo eterogeneo di persone, questi marchi stanno facendo passi positivi verso la creazione di una solida presenza in tutto il mondo.

Quindi, se stai cercando ispirazione su come realizzare una strategia di marketing internazionale di successo e ampliare la portata della tua attività, dai un'occhiata a questi esempi di 13 aziende di successo.

1. Red Bull

La società austriaca Red Bull fa un così grande lavoro con il marketing globale che molti americani ritengono che sia un marchio locale. Come?

Una delle sue tattiche di maggior successo è quella di ospitare eventi sportivi estremi in tutto il mondo. Dal Red Bull Indianapolis Grand Prix alla Red Bull Air Race nel Regno Unito alla Red Bull Soapbox Race in Giordania, la potente strategia di marketing dell'evento del brand li porta qui, là e ovunque.

Oltre agli eventi, anche l'imballaggio della Red Bull ha un ruolo nel suo appeal globale.

"La Red Bull sembra davvero un prodotto di un'economia globale, non sembra una bevanda analcolica tradizionale americana - non è in una lattina da 12 once, non è venduta in una bottiglia e non ha caratteri di scrittura come Pepsi o Coca-Cola. Sembra europeo. Questo è importante ", spiega la professoressa di Harvard Business School, Nancy F. Koehn, in un articolo del 2001. Anche se da allora è stata diversificata la sua selezione di prodotti da quando è stato pubblicato quell'articolo, resta il fatto che l'imballaggio coerente della Red Bull ha aiutato questo marchio a diventare globale.

2. Airbnb

Airbnb, un marketplace comunitario dove le persone possono elencare e prenotare alloggi in tutto il mondo, è stato fondato nel 2008 da San Francisco, in California.

Da allora, Airbnb è cresciuto fino a 1.500.000 di inserzioni in più di 34.000 città in tutto il mondo. Un grande contributo al successo globale esplosivo dell'azienda? Social media

Nel gennaio 2015, Airbnb ha lanciato una campagna sui social media attorno all'hashtag #OneLessStranger. La società si riferiva alla campagna come un "esperimento sociale globale", in cui Airbnb chiedeva alla comunità di eseguire atti di ospitalità casuali per gli estranei, quindi di fare un video o una foto con la persona e condividerla usando l'hashtag.

Appena tre settimane dopo il lancio della campagna, oltre 3.000.000 di persone in tutto il mondo si sono impegnate, hanno creato contenuti o hanno parlato della campagna.

3. Dunkin Donuts

Nel caso in cui l'aveste perso, il National Donut Day era lo scorso giugno. E mentre ci stavamo sporcando le mani con una crema (o due) di Boston qui negli Stati Uniti, la Dunkin Donuts China stava servendo una nuova porzione di maiale secco e ciambelle di alghe.

Con oltre 3.200 negozi in 36 paesi al di fuori degli Stati Uniti, Dunkin Donuts ha evoluto il suo menu per soddisfare i più golosi dei suoi clienti globali.

Dal pompelmo coreano Coolata alla ciambella al cioccolato al mango del Libano ai Dunclairs russi, è chiaro che Dunkin Donuts non ha paura di celebrare le differenze culturali nel tentativo di rafforzare la sua presenza internazionale.

4. Domino's

Simile a Dunkin Donuts, Domino's ha privilegiato l'innovazione del menu come mezzo per aumentare l'interesse e la consapevolezza internazionale.

"La gioia della pizza è che il pane, la salsa e il formaggio funzionano fondamentalmente ovunque, tranne forse in Cina, dove il caseificio non era una parte importante della loro dieta fino a poco tempo fa", spiega il CEO di Domino J. Patrick Doyle.

"Ed è facile cambiare il mercato degli ingredienti sul mercato. In Asia, sono i frutti di mare e il pesce. È curry in India. Ma metà dei condimenti sono offerte standard in tutto il mondo. "

Facendo uno sforzo consapevole per ottenere una migliore comprensione delle preferenze dei mercati in cui sta cercando di penetrare, Domino's può consegnare torte abbastanza diverse da attirare l'attenzione internazionale.

5. Rezdy

Alcune aziende potrebbero non cercare di attirare direttamente i mercati globali, ma se i loro clienti lo sono, sanno come. Rezdy è un software di prenotazione basato in Australia progettato per rendere la prenotazione online più agevole per turisti e agenti.

Sebbene i clienti di Rezdy siano australiani, l'azienda deve soddisfare i visitatori internazionali dei propri clienti. Clicca sullo screenshot per vedere questo divertente video sulla homepage di Rezdy:

La prima caratteristica dei riflettori video è "Internazionalizzazione". Il video ci guida attraverso la semplicità del servizio per gli utenti, ma è sicuro di mettere in risalto lo strumento di personalizzazione della lingua e della valuta in anticipo. Anche se la tua azienda sta commercializzando altre società regionali, considera i loro clienti globali come se fossero i tuoi.

6. World Wildlife Foundation

Il WWF ha preso l'iniziativa Earth Hour - un evento volontario in tutto il mondo in cui i partecipanti spengono le luci per un'ora per mostrare quanto sia facile combattere i cambiamenti climatici - e l'hanno portato al pubblico mobile norvegese.

Paesi scandinavi come la Norvegia sperimentano ore diurne in diverse stagioni, rendendo il paese un candidato principale per la campagna Blackout del WWF. Utilizzando l'agenzia digitale Mobiento, l'organizzazione non profit ha posizionato lo striscione Blackout nei principali siti norvegesi per promuovere Earth Hour. Con un tocco del banner, lo schermo diventò nero. Il dito che strisciava lo schermo nero rivelava lentamente il conto alla rovescia dell'ora della Terra. Lo striscione ha attirato circa 1.000.000 di impressioni e nel 2012 la campagna ha ricevuto tre premi MMA Global Mobile Marketing.

Hai una bella idea? Non aver paura di provarlo su un mercato internazionale, ma assicurati che sia il pubblico appropriato. (Inoltre, non aver paura del buio.)

7. Pearse Trust

Con uffici a Dublino, Londra, Vancouver, Atlanta e Wellington, Pearse Trust è diventata un'autorità internazionale per le strutture aziendali e di fiducia. Ma per raggiungere un pubblico internazionale occorrono più degli uffici su tutta la mappa.

Ecco perché Pearse Trust mantiene il flusso di contenuti sulla sua pagina Facebook che impegna i suoi vari mercati. In questa schermata qui sotto, è possibile vedere i messaggi di Pearse Trust molti contenuti che trattano di questioni internazionali relative alla pratica aziendale.

Livella anche articoli esterni con contenuti Pearse Trust, con notizie provenienti da luoghi come la Germania, l'Irlanda (dove ha sede a Dublino) e il Regno Unito (dove ha un ufficio a Londra). Questo è un ottimo esempio di concentrazione su interessi comuni condivisi tra i vari mercati della vostra azienda, rendendo anche i contenuti facilmente associabili ai clienti per regione.

8. Nike

Nike è stata in grado di evolvere la sua presenza globale attraverso l'attenta selezione di sponsorizzazioni internazionali come il suo precedente rapporto di lunga data con il Manchester United.

Anche se le spese di sponsorizzazione possono essere abbastanza imprevedibili - i costi della domanda tendono ad aumentare a causa di trigger come campionati e tornei - queste partnership hanno sicuramente aiutato il marchio a catturare l'attenzione di un pubblico globale.

La piattaforma di co-creazione NikeID di Nike è un'altra strategia che l'azienda utilizza per attrarre i mercati internazionali.

Mettendo il potere del design nelle mani del consumatore, Nike è in grado di offrire prodotti personalizzati in linea con le diverse preferenze e stili culturali.

9. McDonald's

Sappiamo tutti che McDonald's è un marchio globale di successo, quindi a differenza del suo menu, lo terrò leggero.

Mantenendo coerente il suo marchio globale, McDonald's pratica gli sforzi di marketing "glocal". No, non è un errore di battitura. McDonald's porta un sapore locale, letteralmente, in diversi paesi con voci di menu specifiche della regione. Nel 2003, McDonald's introdusse la McArabia, un panino con focaccia, nei suoi ristoranti in Medio Oriente.

McDonald's ha anche introdotto i macaroons nel suo menu francese:

E ha aggiunto McSpaghetti al suo menu nelle Filippine:

Questo approccio "glocale" ha contribuito a portare McDonald's al n. 9 su Best Global Brands 2014 di Interbrand.

10. Bevande innocenti

Innocent Drinks è la compagnia leader nel Regno Unito, ma non è l'unico posto in cui troverai i suoi prodotti. Infatti, i prodotti Innocent sono ora disponibili in 15 paesi in tutta Europa.

E nonostante la sua ampia diffusione, il "chatty branding" dell'azienda rimane coerente su tutta la linea. Ad esempio, il sito Web è molto frizzante, con informazioni di contatto che recitano "chiama il telefono della banana" o "visita le torri di frutta".

Mentre l'espansione globale e la rapida crescita a volte possono distrarre un'azienda dal marchio coerente, Innocent Drinks è riuscita a rimanere fedele a se stessa. Garantendo che la voce del marchio venga interpretata allo stesso modo in tutto il mondo, Innocent è in grado di creare un marchio più riconoscibile.

11. Unger e Kowitt

La frase "glocal" può essere definita come "Pensa globalmente, agisci localmente". Ma cosa succede quando cambi i due in giro.

Whoa, allaccia le cinture di sicurezza - letteralmente. Unger and Kowitt è uno studio legale specializzato nel traffico automobilistico con sede a Fort Lauderdale che difende i conducenti nello stato della Florida. Non molto globale, giusto? Bene, Unger e Kowitt capiscono che l'America è un melting pot e che la Florida sta scoppiando a pezzi con culture e lingue diverse.

Sebbene sia un servizio domestico, il sito web dell'azienda è disponibile in inglese, spagnolo, portoghese e creolo. Con queste opzioni, Unger e Kowitt possono soddisfare i quasi 3, 5 milioni di floridiani della Florida che parlano spagnolo, portoghese o creolo. Non perdere l'espansione della tua base clienti - a volte non devi guardare lontano per attirare gli affari internazionali.

12. Coca-Cola

Coca-Cola è un ottimo esempio di un marchio che utilizza gli sforzi di marketing internazionale. Sebbene sia una grande azienda, Coca-Cola si concentra su piccoli programmi comunitari e investe molto tempo e denaro in iniziative di beneficenza su piccola scala.

Ad esempio, in Egitto, Coca-Cola ha costruito 650 impianti di acqua pulita nel villaggio rurale di Beni Suef e sponsorizza pasti a base di Ramadan per bambini in tutto il Medio Oriente. In India, il marchio sponsorizza l'iniziativa Support My School per migliorare le strutture nelle scuole locali. Per non parlare, il marchio continua a vendere un'emozione che non può perdersi nella traduzione: la felicità. Ora dimmi che questo non sembra divertente:

13. Spotify

A partire dal 2018, secondo Interbrand, Spotify è stata recentemente considerata una delle migliori aziende globali del mondo. Abbiamo tutti sentito parlare di Spotify (nessun gioco di parole previsto), ma come è stato improvvisamente, e così rapidamente, espandersi dalla Svezia in altri paesi?

Il modello di business di Spotify è incentrato sull'aiutare a trovare qualcosa di nuovo.

Una cosa è selezionare un genere di musica da ascoltare - un'altra cosa è selezionare un "mood" da ascoltare. Lo screenshot di cui sopra fa parte della pagina "Sfoglia" di Spotify, dove puoi ascoltare non solo "country" e "hip-hop", ma anche musica che si occupa delle tue preferenze di "allenamento" o "sonno".

Cambiando il modo in cui descrivono i loro contenuti, Spotify porta gli utenti ad ascoltare musica che va oltre i loro generi preferiti, e invece soddisfa abitudini e stili di vita condivisi da persone di tutto il mondo. Ciò consente agli artisti internazionali di accedere agli ascoltatori di altri paesi semplicemente perché il loro prodotto viene classificato in modo diverso.

Spotify ora ha uffici in 17 paesi in tutto il mondo.

Se hai aspirazioni globali per la tua azienda, devi scoprire cosa hanno in comune i clienti di diverse comunità e come localizzare il tuo prodotto per questi diversi mercati. Il tuo primo passo? Prendi spunto da una delle 13 aziende di cui sopra.

Articolo Precedente «
Articolo Successivo